Chi sono, cosa faccio

Sono un consulente di Search Marketing dagli inizi degli anni 2000 e il mio lavoro consiste nell’aiutare le aziende a farsi trovare dalle persone. Quelle giuste.

Ho fatto consulenze di AdWords, SEO e Web Analytics per Banca Etica, Ducati, Alce Nero Spa, Family Nation, Dental Trey, Eurofides e, più in generale, per progetti e-commerce ma anche campagne di acquisizione clienti, per l’aumento di iscritti alla newsletter e tutto ciò che rientra nell’ampia definizione di lead generation.

Da qualche anno tengo il corso in aula AdWords; fare pubblicità con Google per Digital Update. Negli anni ho tenuto corsi sul Search Marketing e la Web Analytics anche per Federlegno Arredo, Confindustria Reggio Emilia, Camera di Commercio Firenze.

Sempre per quanto riguarda la formazione tengo anche workshop dedicati in azienda, sia per coloro era alla ricerca di un percorso base, sia per chi voleva invece un maggiore approfondimento con corsi avanzati.

Recentemente, Apogeo (Feltrinelli) ha pubblicato il mio libro su Google AdWords e Search Marketing, dove insisto molto sull’ottimizzare le campagne sin dalla raccolta di informazioni, mantenendo lo stesso approccio razionale per tutte le fasi dello sviluppo, in modo da ottenere i risultati senza disperdere valore.

Pochi per volta, con attenzione.

Seguo pochi clienti per volta perché ogni progetto richiede attenzione e il giusto tempo per pensare e fare le cose bene. Se ti interessa una collaborazione, contattami con un certo anticipo, così possiamo fare un buon lavoro e trarne tutti soddisfazione.

Mi piacciono le aziende che vogliono crescere bene offrendo buoni prodotti e servizi erogati con cura, perché contribuiscono a far andare meglio le cose. Aiutandole a promuoversi, nel mio piccolo, partecipo al cambiamento. E un po’ cambio anche io.

C’era una volta, guardando in avanti.

Ho iniziato a fare i primi passi  su Internet con un blog su Splinder nei primi anni 2000, più o meno quando mi stavo laureando in lettere. Dalle parole ai motori  di ricerca il passo è stato breve, almeno per me. Poi ho approfondito gli aspetti più tecnici per chiudere il cerchio.

Ho lavorato per qualche anno in agenzia, seguendo molte micro-imprese, ma nel 2009 ho deciso di diventare freelance per poter gestire meglio il tempo, non solo quello lavorativo, e poter lavorare per realtà con cui sono in sintonia, grandi o micro che siano.

E poi c’è tutto il resto.

  • Vivo nel Mugello per i ritmi sostenibili e le altre cose che per me contano.
  • Per lavoro mi sposto spesso in treno per Firenze, Bologna e più in generale l’Emilia Romagna. Se mi riconosci, salutami: magari prendiamo un caffè insieme.

C’è vita anche oltre i cartelloni pubblicitari: leggo libri, visito mostre, mi immergo nelle serie tv, vedo e rivedo alcuni film che mi comunicano qualcosa, anche solo quello che non dicono ma che suggeriscono. Poi c’è il resto della vita, una famiglia, gli affetti, le passioni. Ma questa è un’altra storia e qui non ci sta.